img_big
Cronaca

Terrorismo, mezzo Paese non si sente al sicuro

Il 52% degli italiani non si sente al sicuro da attentati in Italia, il 47% invece non ha paura. Lo sostiene un sondaggio Ixè per Agorà, trasmissione di Rai3, secondo il quale più di 8 italiani su 10 sarebbero disposti a rinunciare a parte della libertà individuale (o a vedere applicate misure straordinarie) in cambio di maggiore sicurezza. In particolare, prosegue il sondaggio, il 25% sarebbe favorevole alla chiusura delle frontiere, il 18% ad essere maggiormente controllato e il 16% vedrebbe con favore l’introduzione di leggi speciali. Il 25% sarebbe pronto a tutte queste misure insieme. Per il 14%, invece, la libertà personale e giuridica è sacra e non può essere sacrificata in nome della sicurezza. Inoltre, senpre secondo il sondaggio, il 56% degli italiani pensa che, dopo gli attentati di Parigi, “siamo in guerra”. Il 43%, al contrario, non crede sia iniziata una guerra all’Occidente. La maggioranza degli italiani (56%) non ha paura dell’Islam, ed è convinto (51%) che esista una versione moderata della religione di Maometto. Secondo il sondaggio Ixè, il 38% ammette, però, di avere paura dell’Islam mentre il 42% non ne riconosce una variante moderata. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo