img
News
TRASPORTI Cambiano le regole: la tessera diventa annuale e costerà 15 euro

Finti disabili su bus e treni. Giro di vite della Regione

L’assessorato ai Traspor­ti assicura che il progetto era già in piedi ben prima che un anno fa la procura si occupasse della vicenda, aprendo un’inchiesta sulle tessere gratuite per disabili usate impropriamente sui mezzi pubblici. Fatto sta che la riforma (varata a lu­glio, ma in vigore da ieri) che trasforma i pass carta­cei in smart card elettroni­che e nominative, ne re­stringe la durata da perpe­tua ad annuale e introduce un costo «simbolico» di 15 euro, nasce proprio per col­pire furbetti e evasori. Ov­vero chi fino ad oggi in Piemonte ha viaggiato su bus, tram, metro e treni re­gionali senza pagare ma an­che senza averne titolo.
  Lo scandalo era emerso a novembre 2014, in seguito a una denuncia presentata
 da Gtt al termine di una verifica interna che aveva dato risultati sconcertanti. 

CORRI IN EDICOLA E ACQUISTA CRONACAQUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO E VEDERE LE FOTO 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo