img_big
News

Bestemmia? Il Toro fa ricorso contro la squalifica di Bianchi

Squalificato per bestemmia. Il Toro, a meno che non venga accolto il ricorso che la società granata ha annunciato sul proprio sito ufficiale,dovrà fare a meno dell’attaccante Rolando Bianchi nella finalissima di domenica. L’ha deciso il giudice sportivo, all’indomani della finale d’andata dei playoff di Serie B tra Torino e Brescia conclusasi tra le polemiche per un torto arbitrale subito dai padroni di casa. Determinante per la decisione del giudice che ha decretato per Bianchi una giornata di stop è stata la prova televisiva. Il Toro, comunque, farà ricorso.La condotta di Bianchi (reo, secondo il giudice,di aver pronunciato una frase blasfema durante la sfida con le Rondinelle), si legge in una nota del Giudice sportivo, era stata segnalata dal procuratore federale mentre il presidente del Brescia, Luigi Corioni ha presentato istanza, in mattinata, «al fine di valutare e, conseguentemente sanzionare» il comportamento tenuto dal giocatore, punito – in seguito alla prova televisiva – per avere pronunciato «alcune parole», probabilmente indirizzate al quarto uomo, «tra le quali è perfettamente intelligibile una espressione blasfema». Nel Brescia saranno invece squalificati Budel e Mareco.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo