img_big
News
GAMBASCA – L’esame disposto dagli inquirenti dovrà chiarire le circostanze in cui l’uomo è deceduto

Cadavere carbonizzato nel Cuneese: disposta l’autopsia. E’ il corpo di Baldassarre Ghigo?

Sarà l’autopsia, nei prossimi giorni, a stabilire se il cadavere carbonizzato trovato ieri a bordo di una Ford Fiesta distrutta dalle fiamme nei boschi di Gambasca, nel Cuneese, è quello di Baldassarre Ghigo, 66 anni di Fossano. Gli accertamenti effettuati dai carabinieri di Saluzzo, assieme ai colleghi di Cuneo, sulla targa del veicolo hanno permesso di risalire al proprietario dell’auto, Ghigo appunto, di cui non si hanno tracce da ieri mattina. L’esame autoptico disposto dagli inquirenti dovrà inoltre chiarire le circostanze in cui l’uomo è morto, sulle quali al momento i carabinieri non si sbilanciano, lasciando aperte tutte le ipotesi. Da quella del suicidio all’omicidio e, persino, quella dell’incidente. L’auto, completamente distrutta dalle fiamme, è stata ritrovata sulle alture di Gambasca, piccolo comune della media valle Po. Era in località Gravera Granda, a quota mille metri di altitudine, lungo una strada che per diversi chilometri si snoda in mezzo ai boschi. Il corpo dell’uomo è stato rinvenuto carbonizzato sul sedile del passeggero.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo