img_big
News
STRAMBINO – Operaio 43enne confessa ai carabinieri: “L’ho fatto perché spinto da impulso irrefrenabile”

Identificato e denunciato il piromane dei cassonetti

Identificato il piromane che nelle scorse settimane ha dato alle fiamme numerosi cassonetti dell’immondizia a Strambino (To), nel Canavese. Si tratta di un operaio 43enne del posto. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà alla Procura di Ivrea per il reato di incendio. Gli episodi di cui è accusato sarebbero almeno quattro (risalenti ai mesi di marzo e settembre), ma non si esclude che possano essere di più. I roghi dei cassonetti (l’ultimo dei quali appiccato lo scorso 6 novembre), tutti dislocati in zone centrali e anche sensibili del Comune, come scuole elementari, asili, banche e studi medici, sono stati appiccati sia di notte che di giorno a partire dal mese di marzo e fino ai primi di novembre, destando anche particolare allarme tra i cittadini di Strambino. Il piromane è stato rintracciato al termine di una serrata attività di indagine dei carabinieri i quali, anche grazie alla visione di filmati estrapolati da alcuni sistemi di video-sorveglianza, sono riusciti a risalire all’identità dell’autore del folle gesto. Il 43enne ha ammesso le proprie responsabilità e ha confessato ai militari dell’Arma di averlo fatto “perché spinto da un impulso irrefrenabile”. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo