img_big
News

Il pollice verde della discordia. Gli avvelenano tutte le piante

Un amore infinito per le pian­te che gli è costato caro: tutte avvelenate. Luigi Cavarretta, 74 anni, pensionato e residente ne­gli alloggi Atc di via Arquata 22, ha sempre avuto una passione sfrenata per il giardinaggio, tant’è che nel suo “giardino del­le meraviglie” ha sempre curato svariate qualità di piante e fiori, oltra a un ulivo che quest’anno avrebbe compiuto 17 anni. Luigi ha sempre sostenuto che il suo balcone abbellisse i palazzi po­polari: «In primavera ha sempre attirato le attenzioni e i compli­menti di molti condomini. Tra i fiori che ho coltivato c’erano gelsomini, gigli, garofani, gera­ni, Rose. In passato, però, qual­cuno mi aveva avvertito di to­gliere il mio bellissimo ulivo perché oscurava la visuale: mi sono rifiutato, non dava fastidio a nessuno». Qualche disaccordo con alcuni residenti pare che abbia scatena­to attriti al punto da far sì che gli avvelenassero le piante.

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo