img_big
News
BEINASCO – Ragazzina di 11 anni segnalata alla Procura dei minori

Non vuole essere interrogata, s’inventa tentativo di sequestro

Si inventa un tentativo di sequestro, davanti alla scuola media che frequenta a Borgaretto, frazione del Comune di Beinasco nel Torinese, per evitare l’interrogazione. A smascherare la bugia di una 11enne sono stati i carabinieri, intervenuti sul posto, dopo aver ricevuto decine di chiamate. La bambina aveva raccontato del tentativo di un presunto manico di adescarla. Storia che subito aveva preso a circolare tra i genitori via Whatsapp. I militari hanno appurato che era una bugia. Messa alle strette, infatti, ieri sera la piccola ha ammesso ai carabinieri di essersi inventata tutto per evitare l’interrogazione di musica che era prevista lunedì mattina. Sui social network, però, stavano iniziando a circolare addirittura particolari sulla scabrosa vicenda: una Fiat Punto nera utilizzata dal presunto sequestratore e anche il suo identikit. Molti genitori della scuola media di Borgaretto avevano annunciato che non avrebbero lasciato uscire di casa i loro figli. La bimba non è imputabile, ma è stata comunque segnalata alla Procura dei minori. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo
banners