img_big
Cronaca

Le pagelle del Toro: Ogbonna e Loria alzano la diga, Scaglia in ombra, Bianchi lotta

Morello 7: Nel primo tempo assiste alla gara da spettatore non pagante limitandosi all’ordinaria amministrazione. Nella ripresa compie un intervento sotto l’incrocio dei pali che vale come un gol.D’Aiello 6: Alla gara più importante della sua giovane carriera non tradisce la fiducia di Colantuono tenendo a bada le punte bresciane con le buone e, in caso di necessità, anche con le cattive.Ogbonna 7: Implacabile sia sui palloni alti che su quelli bassi. Insieme a Loria chiude a doppia mandata la difesa granata dimostrandosi pronto per palcoscenici più prestigiosi.Loria 7: Dalle sue parti non si passa. Oltre a dare sicurezza al reparto si rende pericoloso anche in fase offensiva sui corner cercando in più occasioni di mettere in difficoltà Arcari.Rubin 6.5: Disputa una delle migliori gare stagionali. Nel primo tempo difende con costrutto nel secondo si spinge anche in avanti con una bella conclusione di poco a lato (dal 25’st Garofalo 5.5: non riesce ad entrare in partita).Antonelli 5.5: Non è al meglio e si vede. Cerca di trovare lo spunto sulla fascia di competenza ma troppo spesso le sue iniziative finiscono con un nulla di fatto (dal 17’st Statella 5.5: nulla da eccepire sull’impegno ma non riesce a sfondare e nell’unica occasione buona sbaglia a dosare il cross).Genevier 5.5: Si limita a svolgere il proprio compitino senza riuscire ad illuminare la manovra granata. Da lui ci si attende qualcosa in più.Barusso 7: Mandato in campo al posto del diffidato Pestrin gioca una partita gladiatoria contro la sua ex squadra chiudendo ogni varco e proponendosi anche in fase conclusiva.Scaglia 5.5: L’eroe di Sassuolo inizia con lo stesso piglio della gara di Modena ma con il passare dei minuti la sua azione scema sempre di più. (dal 36’st Arma 6: segna il gol della vittoria ma la sua gioia viene vanificata dalla terna arbitrale)Gasbarroni 5.5: Svaria per tutto il fronte di attacco ma non riesce a dare a Bianchi il supporto necessario finendo spesso per perdersi in giocate ad altissima difficoltà. .Bianchi 6.5: Lotta come un leone lasciando sul campo tutte le energie disponbili. Nel primo tempo mette in seria difficoltà Arcari nel secondo rimane da solo a battersi contro i mulini a vento.Colantuono 6: Decide di effettuare un ampio turnover lasciando in panchina molti diffidati in vista del ritorno. Alcuni ricambiano la sua fiducia altri meno ma, visto anche il ko di Salgado, le sue scelte paiono obbligate.Andrea Cappello

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo