img
News
IL CASO Un 32enne canavesano è scappato nel braidese

Fece saltare in aria la casa della madre. Evade dalla clinica

Caccia all’uomo in tutto il Piemonte per la fuga di un detenuto da una clinica psichiatri­ca di Bra, nel Cuneese. Piergiacomo Azzalin, 32 anni, era arrivato da poco ieri pomeriggio nella struttura San Michele. Faceva parte di un gruppo di detenuti degli ex Ospedali psichiatrici giudiziari, diciotto in tutto, che la Regione ha destinato alla clinica braidese. Ha approfittato di una finestra aperta, senza inferriate, e ha fatto perdere le sue tracce dopo avere scavalcato un cancello alto circa tre metri.
Poche ore ed è svanito nel nulla, senza che nessuno se ne accorgesse. È ritenuto “social­mente pericoloso” e l’allerta delle forze dell’ordine è massima. L’evasione nelle stes­se ore in cui, dall’altra parte d’Italia, l’erga­stolano Fabio Perrone, 42 anni, è fuggito da un ospedale di Lecce dove avrebbe dovuto essere sottoposto ad alcuni accertamenti sa­nitari.

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo