img
Politica
Il parlamentare di Sel lancia “Torino in Comune” e valuta la candidatura a sindaco

Comunali: Airaudo sfida Fassino: “In campo solo se il progetto è condiviso”

“Io ci sono se il progetto è condiviso per una ‘Torino in Comune’, che è il punto da cui dobbiamo partire”. Così Giorgio Airaudo, parlamentare di Sel, nelle ultime settimane sollecitato a candidarsi a sindaco per rappresentare “una sinistra unita, quella di chi ha capito che l’esperienza dell’alleanza di centrosinistra è finita e non ha dato risposte”. Per capire “se si può iniziare insieme questo cammino”, Airaudo invita “la Torino che vuole provarci” a un pranzo popolare il 14 novembre. “In Comune Sel ha fatto in questi anni delle battaglie, alcune vinte altre no, ma ha esaurito il suo compito – ha sottolineato Airaudo -. Negli anni in cui Fassino ha fatto quello che poteva, nei limiti che ha accettato, Sel ha rispettato il vincolo di maggioranza e di mandato, ma il matrimonio con il Pd è finito perché questo centrosinistra non ha più nulla di sinistra”. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo