img
News
Il primo cittadino: “I ragazzi in lacrime non sono andati a scuola”

Rissa tra i profughi sul bus. “Separateli dagli studenti”

Botte sul bus tra due profu­ghi davanti ai bambini che van­no a scuola. Un episodio che per fortuna non ha avuto conse­guenze fisiche – nessuno è rima­sto ferito – ma che fa salire la tensione nel piccolo centro di Villar Pellice, che da inizio set­tembre ospita un nutrito grup­po di profughi e dove adesso il sindaco chiede un intervento su numero di bus ed orari per “separare” i profughi dagli stu­denti.
L’episodio si è verificato s ul l’autobus di linea Sadem delle 7.40 che collega Villar Pellice con i paesi più a valle. Un bus frequentato per raggiun­gere Torre Pellice in particolare dai ragazzi delle medie, dato che nel paese non c’è la scuola. Ma anche dai alcuni dei profu­ghi ospitati in un ex albergo di Villar, che a quell’ora si recano a un corso di italiano organizza­to appositamente per loro. Ieri mattina, secondo quanto è stato possibile ricostruire dalle testi­monianze degli studenti, alla fermata che si trova nei pressi del municipio, è salito un grup­po composto da una dozzina di persone. Tra di loro c’erano due giovani che stavano discutendo animatamente già alla fermata e che, appena saliti a bordo, sono passati alle vie di fatto: qualche spintone e uno dei due che avrebbe preso al collo l’altro hanno convinto l’autista a non ripartire e a chiedere l’interven­to dei carabinieri.

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo