img
News
SETTIMO TORINESE Polemiche in città per la scelta dell’amministrazione

Intitolata una via a Braille. «Però è una strada cieca»

Incredibile “gaffe” del Comune di Set­timo Torinese che dedica una via a Louis Braille, ideatore del rivoluzionario alfabeto per non vedenti che tuttora porta il suo no­me. Peccato che si tratti di una strada a fondo cieco.
  La via intitolata a Braille si trova nella periferia nord della città. È una traversa di via Frassati, nei pressi di via De Francisco, e dopo un centinaio di metri muore in mezzo ai campi, tra cantie­ri ancora aperti e palazzine di recente costruzione. «Siamo abituati ad essere autoironici e non ci sentia­mo offesi per la scelta della via. Certo sarebbe stato me­glio intestare una via cen­trale », la prende con filoso­fia Marco Bongi, presiden­te nazionale dell’Apri, l’as­sociazione Pro Retinopati­ci
 e Ipovedenti. 

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA E GUARDA LE FOTO SU CRONACAQUI OGGI IN EDICOLA

 

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo