img_big
Sport
Khedira, escluse lesioni muscolari. Lichtsteiner torna in gruppo. Raiola: “Pogba? Chi ha detto che va via?”

Torna la Champions. Juve nella tana del Moenchengladbach

Nessuna lesione muscolare per Sami Khedira: i controlli diagnostici effettuati oggi – informa la Juventus in una nota – hanno evidenziato solo “un modesto sovraccarico”. Il centrocampista non è comunque partito per Moenchengladbach, dove domani sera la Juventus sfiderà i tedeschi del Borussia per la quarta giornata della fase a gironi della Champions League. Le sue condizioni “verranno monitorate nei prossimi giorni”. E proprio per la sfida di domani sera, in programma al Borussia-Park alle ore 21, Massimiliano Allegri ha convocato 21 giocatori. Si tratta di Buffon, Chiellini, Caceres, Zaza, Marchisio, Morata, Pogba, Hernanes, Alex Sandro, Barzagli, Cuadrado, Mandzukic, Lemina, Bonucci, Dybala, Rugani, Neto, Lichtsteiner, Sturaro, Evra, Audero. Come si vede nella lista dei convocati figura anche lo svizzero Lichtsteiner, costretto ai box per più di un mese a causa dell’operazione al cuore effettuata per risolvere un’aritmia cardiaca benigna. Sul fronte Juve si registrano, intanto, le dichiarazioni di Mino Raiola, agente di Paul Pogba, il quale non si è sbilanciato più di tanto sul futuro del centrocampista francese. “Abbiamo detto no a varie squadre e andiamo avanti misurando il momento. Non è detto che vada via a fine stagione, potrebbe rimanere un altro anno alla Juve. E non c’è alcun preaccordo con nessuno” ha sottolineato Raiola confessando, dunque, che il “Polpo” potrebbe rimanere ancora in bianconero anche dopo questa stagione. “Quando arriverà il progetto giusto, il momento giusto e andrà a tutti bene, allora potremo andare via ma chi vuole Pogba deve comunque trovare l’accordo con la Juve”, ha specificato ai microfoni de “La Politica nel Pallone” su Gr Parlamento. E convincere i bianconeri non sarà facile. “Vale ancora 100 milioni? Dovete chiederlo alla Juve. L’anno scorso hanno sempre detto che per loro sotto i 100 milioni non se ne parlava. Magari quest’anno chiederanno ancora di più, poi dipende dal mercato, che negli ultimi anni è stato condizionato dal fair-play finanziario”. In estate, però, le offerte non sono mancate. “Alla fine Paul aveva deciso di fare la preparazione con la squadra in cui voleva giocare, voleva rimanere alla Juve e il grande mercato si è mosso solo alla fine. C’erano tre squadre che avevano messo fra gli 85 milioni e qualcosa di più con bonus che permettevano di arrivare a 100 ma lui non voleva andare via e la Juve lo voleva tenere almeno un altro anno. Il Barcellona una di queste tre squadre? No, non avrebbe fatto la Champions con la Juve e doveva rimanere fermo fino a gennaio”. Pogba, intanto, spera di dare una svolta alla sua stagione col gol al Torino. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo