img
Politica
LA GIORNATA Il capo dello Stato chiude il forum dei sindaci

Mattarella incantato da Torino e Monet. «Città straordinaria»

Nel suo ritorno in una città che non ha esitato a definire «straordinariamente bella», il presidente della Repubblica Sergio Mattarella benedice il patto tra l’Anci guidata da Piero Fassino e il governo di Matteo Renzi per «il rilancio dell’economia e per dare nuove certez­ze, nel rispetto reciproco dei ruoli». Un’allean ­za per cogliere e governare i segnali di una ripresa che anche il capo dello Stato vede ormai a portata di mano: «Il momento del Paese sembra essere di inizio ripresa, bisogna essere cauti e prudenti, però i dati sembrano incorag­gianti. Speriamo ci sia uno sforzo comune perché ci sia la possibilità di recuperare lavoro per tutti».
  Forte di tre giorni di incontri e dibattiti, con più di 110 interventi e mille partecipanti a ogni sessione del Forum, Piero Fassino ha così scelto di utilizzare il suo intervento conclusivo dell’assemblea Anci per proporre al governo di lavorare insieme per costruire «una stagione nuova». «Siamo pronti a un patto tra comuni e governo per guidare la ripresa del Paese e condividere le politiche di sviluppo – ha di­chiarato il sindaco di Torino -. La nostra deter­minazione nel confronto continuo con il gover-
 no ha prevalso e con questa Legge di Stabilità si inizia finalmente a cambiare passo. Per la prima volta dal 2007 a oggi la legge di bilancio presentata dal Governo non è fondata su ridu­zione di risorse e tagli ai Comuni. Non era così scontato».

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA E GUARDA LE FOTO SU CRONACAQUI OGGI IN EDICOLA

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo