img_big
News
ASTI – Marco Marenco, già capo della storica azienda di abbigliamento, alla sbarra con l’accusa di bancarotta fraudolenta

Crac Borsalino: il 12 gennaio la prima udienza del processo all’ex patron

E’ stata fissata il prossimo 12 gennaio a Torino la prima udienza del processo a Marco Marenco, l’ex patron della storica azienda di abbigliamento “Borsalino”, accusato di bancarotta fraudolenta per il fallimento di diverse società, per un passivo di oltre 3 miliardi di euro, distrazioni patrimoniali per più di 600 milioni di euro ed evasione fiscale. L’imprenditore astigiano, arrestato mesi fa in Svizzera, è stato estradato in Italia lo scorso settembre. Nel dicembre 2014, su disposizione del Tribunale di Alessandria, le forze dell’ordine avevano sequestrate quote, per un valore complessivo di oltre 77 milioni di euro, relative a undici societa’ operanti in Italia e controllate da una holding riconducibile a Marenco, con sede nell’Isola di Man. Quindi lo scorso luglio un secondo sequestro preventivo di beni per circa 2 milioni di euro, tra cui quote di una società, un hotel di pregio ad Asti e disponibilità sui conti correnti. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo