img_big
Cronaca
LE REAZIONI Per i giudici l’ha uccisa, adesso fa il giardiniere

Stroppiana è già fuori. «Libero non dirà mai dove si trova Marina»

«Ho sempre sperato che ci dicesse dove ha nascosto il cadavere, la speranza è cre­sciuta nel momento in cui per lui si sono aperte le porte del carcere. Sapere adesso che è già fuori di prigione, mi fa capire che non conosceremo mai la verità. Non ci dirà mai che fine ha fatto Marina». È una donna profondamente addolorata, Marina Ferrero. La moglie del professor Gaeta­no Di Modica, padre della lo­gopedista scomparsa nel 1996, prova oggi dolore nel vedere le foto che ritraggono Paolo Stroppiana all’esterno del carcere delle Vallette, im­pegnato a fare il giardiniere per il Comune di Torino. «Do­lore, soltanto dolore».
  Ma è un dolore, spiega la don­na, che nulla ha a che vedere con la pena inflitta al filatelico e con la sua permanenza in galera.

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA E GUARDA LE FOTO SU CRONACAQUI OGGI IN EDICOLA

 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo