img_big
Rubriche Tecnologia

LA RECENSIONE – NBA 2K16 (Ps4, Ps3, Xbox One, Xbox 360, Pc)

Visual Concept e 2K anche quest’anno propongono l’atteso episodio della serie più amata nel panorama cestistico internazionale: NBA 2K16. Un’esperienza che tutti gli appassionati di basket dovrebbero fare: giocare con NBA 2K16 significa mettere i piedi in prima persona sul campo da gioco, sentendosi coinvolti nella scena al 100%. Se si cerca la simulazione, qui non manca di sicuro, né dal punto di vista delle arene di gioco, né dei singoli atleti.

 

 

LA CARRIERA, DAL LICEO AL COLLEGE

La vera novità sulla quale gli sviluppatori si sono concentrati riguarda la carriera “Mio giocatore” dove spicca il lungometraggio “Vivendo un sogno” all’interno del quale il giocatore prende i panni di Frequency Vibrations, un ragazzo che viene dai bassifondi e che è impegnato tra partite e sequenze animate nelle periferie dove vive. Sarà possibile però per l’utente sfidare gli amici online nella modalità “Mio parco” e alla fine del percorso liceale, il protagonista dovrà scegliere il college dove affrontare la sfida dell’NBA.

 

INFINITE MODALITÀ DI GIOCO

Prima ancora di arrivare al menù di gioco, il personaggio può essere creato dal giocatore a proprio piacimento e verrà presentato in stile televisivo dai noti Shaquille ONeal, Ernie Johnson e Kenny Smith, e ancora intervistato prima e dopo i matches.

Infinite poi le modalità di gioco: sarà possibile effettuare la partita singola, l’intera stagione oppure impersonare il presidente di una franchigia NBA, arrivando a curarne anche gli aspetti gestionali. Per non parlare delle modalità online.

 

CREARE IL PROPRIO DREAM TEAM

Una di quelle più divertenti, e allo stesso tempo più impegnative, è però la modalità “MyTeam” dove è possibile creare la propria squadra acquistando pacchetti di figurine virtuali di giocatori e allenatori ma anche loghi e schemi di gioco. Il Dream Team può essere migliorato a proprio piacimento e perfezionato fino a quando lo si desidera e una volta pronto, con esso, sarà possibile affrontare sfide online e offline, vincendo crediti indispensabili per l’acquisto di ulteriori figurine virtuali. Manca purtroppo in questa fase, come negli episodi delle stagioni passate, una modalità Play Off per chi vuole evitare le 82 partite della stagione. 

 

GIOCABILITA’ AL TOP

Per ciò che riguarda la giocabilità, il giudizio è assolutamente positivo: gli atleti si muovono bene e sono sincronizzati perfettamente con i comandi. Forse il livello di sfida è alto e un po’ difficile, soprattutto all’inizio e per chi non conosce ancora NBA 2K, ma è appagante e soddisfacente gestire il match fino alla fine.

Anche l’aspetto multiplayer del gioco non è male anche se ogni tanto si verifica qualche problema in termini di lag per ciò che riguarda la modalità Pro Am dove si gioca con il proprio giocatore contro altri giocatori, ognuno con il proprio alter ego virtuale.

 

UN GIOIELLO GRAFICO

Visivamente parlando NBA 2K16 è un piccolo gioiello, bello da vedere e da giocare, decisamente migliorato in molti aspetti. Grazie all’utilizzo del “body scan”, i giocatori sono molto realistici e dettagliati nella loro rappresentazione: sembra di essere ad un vero incontro di basket. Migliorano anche la realizzazione di ombre e luci sul parquet di gioco, rispetto all’NBA 2K15, per non parlare della folla, visivamente ben dettagliata e realisticamente molto rumorosa. Coinvolgenti gli stacchi musicali con una scelta di tracce hip hop davvero azzeccate.

NBA 2K16 è un gioco prodotto da 2K per Ps4, Ps3, Xbox One, Xbox 360, Pc. La versione utilizzata per la recensione è quella per Xbox One
 

I VOTI 

Grafica 9

Audio 9

Longevità 9,5

Gameplay 9

Multiplayer 8,5

TOTALE 9 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo