img
Spettacolo
TEATRO REGIO

L'”Aida” porta l’Egitto in piazza Castello

Più che un “red carpet” sarà un “Egyptian carpet”. Sul tappeto delle grandi occa­sioni splendidi e coloratissimi ge­roglifici risalenti all’epoca tole­maica si srotoleranno domani alle 20 davanti al pubblico del Regio per la prima dell'”Aida” di Giu­seppe Verdi, diretta da Gianan­drea Noseda, alla guida dell’Or chestra e del Coro del Regio, e presentata nell’allestimento del Premio Oscar William Friedkin. Ad accogliere gli spettatori nel Fo­yer del Toro di piazza Castello anche la sensuale dea Iside, copia della statua custodita al Museo Egizio, mentre nella Galleria Ta­magno svetterà, con i suoi quattro metri di altezza, la statua della potente dea Sekhmet, abitualmen­te posizionata all’ingresso del mu­seo di via Accademia delle Scien­ze. Atmosfere egizie del capolavo­ro verdiano nella serata inaugura­le della stagione d’opera 2015­2016 del Regio. Una serata sold out e costellata dalla presenza di numerosi vip. Il “parterre de rois”, infatti, si prospetta particolarmen­te ricco, grazie alla concomitanza del terzo Forum Mondiale dello Sviluppo Economico in program­ma in questi giorni a Torino.

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA E GUARDA LE FOTO SU CRONACAQUI OGGI IN EDICOLA 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo