img_big
News

L’erede di Nedved, messaggi d’amore dal serbo Krasic: «Sì, Juve mi piaci»

La Juventus ha trovato il suo nuovo Pavel Nedved. È biondo ed è un’ala come il ceco, finora le cose migliori le ha fatte vedere in Russia dove milita ormai da sette stagioni, ma è pronto a fare il salto di qualità e a provare una grande avventura nel nostro calcio. Il serbo è molto vicino alla Vecchia Signora, come ha fatto sapere il suo agente Dejan Joksimovic, e la trattativa potrebbe chiudersi entro la settimana.CONTRATTO PRONTOJuventus e Krasic si sono già parlati, hanno trovato l’accordo di massima. Ora serve l’in­tesa con il Cska. Il club russo deve dare il nulla osta alla chiusura della trattativa: «C’è un interesse da parte di Manchester United e Arsenal – ha spiegato Joksimovic alla stampa russa – ma, al momento, non c’è stata alcuna offerta concreta. Ad oggi, le uniche offerte sono arrivate da Fenerbahce e Juventus. I turchi sono particolarmente interessati a Mi­los, e offrono quasi il doppio rispetto agli altri. Ma Krasic non è particolarmente entu­siasta all’idea di giocare in Turchia. Sicura­mente è più allettato dall’ipotesi Juve. Prima di tutto perché per la prossima stagione la Juve vuole creare una grande squadra, e poi perché il club bianconero è stato il più deciso e ha sottoposto già una proposta di contratto a Milos».MAROTTA PRONTO A PARTIREBisogna accorciare i tempi, dunque, e il neo dg Marotta ha già pronto il biglietto aereo per volare a Mosca. L’intesa con il Cska potrebbe avvenire sullo sfondo della piazza Rossa, anche perché come ha aggiunto Joksimovic, il suo assistito non vede l’ora di visitare la Mole: «La proposta dei bianconeri piace al giocatore – ha aggiunto – quindi ora tocca a Juve e Cska trovare l’accordo. Non credo che i russi vogliano bloccare la trattativa. Sanno che Krasic ha dato tanto al Cska e che ora è arrivato il momento di andarsene».PRIMA DEL MONDIALEKrasic vorrebbe mettere nero su bianco pri­ma dell’inizio della Coppa del Mondo, tor­neo al quale parteciperà con la sua Serbia: «Lui vorrebbe firmare il contratto prima dei Mondiali e può darsi che l’accordo possa essere siglato in Sudafrica in questi giorni ­ha proseguito -. Ma può darsi che tutto venga posticipato a dopo la coppa e anche questo avrebbe una logica, dal nostro punto di vista, perché il Mondiale sarebbe una vetrina im­portante per Krasic e potrebbe aumentare il numero di club interessati a lui».MARCATURA INTERA provare a rompere le uova nel paniere, tra le altre ci sarà anche l’Inter, come ha spiegato ancora Joksimovic: «Secondo le mie infor- mazioni i nerazzurri saranno allenati da Benitez, un tecnico che Milos stima molto. Inoltre, c’è Stankovic, che è un punto molto importante a favore dell’Inter. Il prezzo? Non credo si supereranno i 20 milioni di euro».Marco Avena

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo