img_big
News
TORINO-LIONE L’affondo di Virano dopo le polemiche

La ‘ndrangheta e il Tav. «Solo attacchi malevoli contro galantuomini»

«L’ex direttore di Ltf, l’ingegner Rettighie­ri, e il senatore Esposito sono dei galantuomi­ni, le battaglie che hanno fatto sono state compiute con grande correttezza». Parla di «attacchi malevoli» Mario Virano, il direttore generale di Telt (la società incaricata di realiz­zare la Torino-Lione), commentando la diffu­sione nei giorni scorsi di un rapporto dei carabinieri del Ros risalente al 2012 in cui si collegavano i due nomi all’imprenditore val­susino Ferdinando Lazzaro, imputato nel processo “San Michele” sulle presunte infil­trazioni della ‘ndrangheta in Piemonte. Più che altro, aggiunge Virano, «andrebbe scritto un libro sulle giornate di guerriglia in Valle di susa. Chi ha visto davvero com’è il sabotaggio deve raccontarlo, in un tempo in cui qualcu­no dice che il sabotaggio non è altro che una forma di eccezione ad un’opera», un chiaro riferimento allo scrittore Erri De Luca.

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA E GUARDA LE FOTO SU CRONACAQUI OGGI IN EDICOLA 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo