La crisi della Juve

Allegri si spazientisce «Non siamo tutti cogl… A Natale saremo in alto»

Sarà sotto l’albero di Natale che i tifosi juventini troveranno il pacco regalo che con­tiene le reali ambizioni della loro squadra. E per le feste in casa bianconera tutti sperano che l’ecatombe infortuni sarà conclusa. In­tanto però prima della sosta per le nazionali c’è un mini-ciclo di tre gare da affrontare. Stasera il Napoli, poi il Sivi­glia in Champions e infine il Bologna.
  Per il tecnico Massimiliano Allegri non è ancora il tem­po dei bilanci, ma di lavora­re a testa bassa. Ma soprat­tutto
 la gara del San Paolo non sarà decisiva: «A Nata­le vi dirò dove può arrivare la Juve, a Natale sarà in una posizione diversa di classi­fica. È normale che in que­sto momento, devono rien­trare gli infortunati, la squa­dra non è al completo abbia­mo due mesi per rimetterci in piedi e cercare di prende­re il primo obiettivo impor­tante e fondamentale per la stagione che il passaggio del turno della Champions.Stasera non è una sfida da dentro o fuori, poi abbiamo una settimana importante». Pres­sione? «Quando giochi per vincere i titoli ci vuole pressione e devi conviverci altrimenti non giochi in una grande squadra».

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA E GUARDA LE FOTO SU CRONACAQUI OGGI IN EDICOLA 

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single