img
News
IVREA Ripresa ieri l’udienza preliminare del processo

Amianto all’Olivetti. «L’azienda sapeva almeno dal 1981»

«Olivetti sapeva dal 1981 ma non ha fatto nulla per almeno altri cinque anni». È ripresa ieri mattina l’udienza preliminare sulle morti per esposizione all’amianto negli stabilimenti Olivetti. E l’attacco dell’accusa ai vertici dell’azienda è stato molto pesante. Nell’aula al piano terra del nuovo tribunale, davanti al gup Cecilia Marino si sono presen­tati i legali di tutti e 32 gli imputati. Erano presenti le parti civili, tra cui il sindaco di Ivrea, Carlo Della Pepa in rappresentanza del Comune. Assenti gli imputati. Soprattutto i nomi eccellenti, tra cui gli imprenditori Car­lo e Franco De Benedetti, i figli, l’ex ministro Corrado Passera accusati di omicidio colpo­so plurimo per la morte di tredici lavoratori e l’amministratore delegato della Piaggio, Ro­berto Colaninno (accusato di lesioni colpose per un solo caso).
  La prima a parlare è stata il pubblico ministe­ro
 Laura Longo. 

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA E GUARDA LE FOTO SU CRONACAQUI OGGI IN EDICOLA 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo