img
Cronaca
IL PROGETTO La Regione presenta il suo piano di recupero, finanziato dal ministero

Troppo degradati per assegnarli, 358 alloggi Atc da ristrutturare

Una boccata d’ossigeno per un’emergenza, quella della casa, che solo a Torino ha obbligato più di 10mila persone a mettersi in coda per accarezzare il sogno di vedersi assegnare un allog­gio popolare. La Regione Piemonte ha infatti presen­tato il proprio piano di recu­pero finalizzato al recupero di 358 appartamenti di edi­lizia pubblica attualmente troppo degradati per essere assegnati. A finanziare l’operazione i fondi ripartiti dal ministero dell’Ec on o­mia e delle Finanze e da quello per gli Affari Regio­nali, che per il triennio 2014-17 al Piemonte hanno destinato 5.295.026,40 euro per il recupero degli alloggi di risulta la cui ristruttura­zione avrà un costo inferio­r e a i 1 5 mila euro e 30.444.463,96 euro – spal­mati da qui al 2024 – per cantieri oltre i 15mila euro e per interventi di manuten­zione straordinaria.

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA E GUARDA LE FOTO SU CRONACAQUI OGGI IN EDICOLA 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo