img_big
News
Il caso si tinge di giallo. Per la Procura Anna Schniererova potrebbe essere stata uccisa

Giovane slovacca trovata morta nel laghetto: si indaga per omicidio

Il caso si tinge di giallo. Anna Schniererova, la 32enne di origini slovacche trovata morta domenica 30 agosto in un lago artificiale dell’ex cava di ghiaia a Crotte di Strambino, potrebbe essere stata uccisa. La Procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per omicidio, al momento contro ignoti. “Un atto dovuto – ha spiegato il procuratore Giuseppe Ferrando -. Quella morte non ci convince e stiamo facendo con i carabinieri tutta una serie di accertamenti. Per il momento non c’è nessuno indagato, nemmeno il custode della cava, che era stato con la ragazza”. Si indaga anche nel mondo delle escort. La vittima aveva un profilo su un sito per adulti. L’autopsia aveva accertato la morte per annegamento e che sul corpo della donna non c’erano segni di violenza. Elementi che avevano fatto propendere per la pista accidentale. E’ atteso ora l’arrivo dei genitori in Italia per organizzare il funerale. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo