img_big
Cronaca

L’agente di Milito: «Diego amareggiato»

È amareggiato, Diego Milito. Così lo racconta Fernando Hidalgo, procuratore argentino da lungo tempo in stretto contatto con l’Inter. Sotto l’ala dell’agente sudamericano figurano infatti i nomi di Crespo, per lungo tempo in nerazzurro, così come quelli di Burdisso e dello stesso Milito.L’amarezza di cui sopra si giustifica con le reazioni di stampa e tifosi per le dichiarazioni nel post-partita della finale di Champions’ League. Quell’ammissione sulle offerte ricevute, sul futuro in bilico, hanno allarmato la piazza e lasciato uno spiraglio alle pretendenti. Dovrebbe risolversi tutto a breve, con un rinnovo di contratto e un sostanziale aumento, ma la bufera non è del tutto placata. «Non ha mai detto di volere andar via – ha specificato Hidalgo in un’intervista a Sky Sport 24 – Io e Milito siamo sempre stati molto chiari: se il Real o altre squadre lo vogliono devono passare prima dall’Inter. Ha ancora tre anni di contratto con il club nerazzurro e non vuole andar via. Per quanto riguarda Burdisso ho parlato con Oriali, la prossima settimana sono in Italia e incontrerò i dirigenti nerazzurri».Dal faccia a faccia dovrebbe scaturire, oltre ad un chiarimento sulla situazione del difensore (che spinge per restare a Roma), un accordo di massima per l’estensione con il “Principe”, anche perché Moratti non ha intenzione di farsi sfuggire l’argentino e non ha mai mostrato il “braccino corto” di fronte alle richieste dei giocatori migliori.È possibile che uguale ritocco attenda il brasiliano Maicon, al termine del Mondiale, sebbene l’esterno della Seleçao abbia già ricevuto due rinnovi nell’ultimo anno e mezzo. Prima di procedere i dirigenti vogliono percepire le intenzioni del Real, il cui nuovo allenatore ha fortemente caldeggiato l’acquisto del difensore. Mourinho ha definito «una priorità» l’ingaggio di due terzini di valore, avendo individuato nella zona più esterna del campo uno dei punti deboli delle merengues. Per la corsia mancina il nome più gettonato è quello di Kolarov, una preferenza che potrebbe creare un’asta proprio con l’ex compagine dello Special One.m.tod.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo