EVENTO Quattro registi nostrani in concorso al Lido: si comincia il prossimo 2 settembre

Alla Mostra del Cinema di Venezia ecco un poker di pellicole italiane

Da almeno un mese, una silenziosa gondola inter­rompe il frastuono degli spot televisivi solcando placida un canale in grado di collegare ogni dove: pochi secondi di pa­ce destinati a uscire di scena a breve perché ciò che promuo­vono, la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Ve­nezia, avrà inizio tra pochissi­mi giorni, il 2 settembre.
Sono trascorsi ormai settanta­due anni da quando l’allora Se­gretario Generale della Bienna­le d’Arte di Venezia Antonio Maraini (nonno della scrittrice Dacia) decise di investire 40mi­la lire per aggiungere a pittura, scultura e architettura un po’ di cinema. Era il luglio 1932 e da allora di acqua sotto i ponti, è il caso di dirlo, ne è passata mol­ta: ormai Venezia è nell’imma­ginario collettivo il festival ci­nematografico per eccellenza, più suggestivo di Cannes e certo più solare di Berlino.
L’edizione 2015 soddisfa le aspettative: su oltre tremila film sono stati selezionati 55 lungometraggi e 16 cortome­traggi
 per un totale di quaranta­quattro nazioni rappresentate, dagli Stati Uniti d’America al Kirghizistan. L’Italia può conta­re su ben 12 pellicole di cui quattro iscritte al concorso principale “Venezia 72”.

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA E GUARDA LE FOTO SU CRONACAQUI OGGI IN EDICOLA 

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single