img_big
Sport

Krasic, fumata grigia: Gallas verso il “sì”?

Ci sono un milione e mezzo che ballano tra la richie­sta del Cska Mosca e l’offerta della Juventus per Milos Krasic, il centrocampista esterno serbo che da un po’ di tempo piace alla Vecchia Signora. Ieri Beppe Marotta, dg dei bianconeri, ha chiamato i vertici del club moscovita per definire l’accordo, ma all’offerta di 15 milioni della Juventus i russi hanno risposto con un «niet». Loro di euro ne vogliono 16,5 milioni. Un divario che potrebbe minare la trattativa visto che i bianconeri nel frattempo hanno preso informazioni anche sul talento olandese Eljero Elia dell’Amburgo. Ma il lavoro “multitasking” di Marotta potrebbe porta­re presto anche alla firma di William Gallas, il difen­sore dell’Arsenal che do­vrebbe arrivare a Torino firmando un biennale. I bianconeri erano pronti ad offrirgli un contratto di un anno con l’opzione per il secondo, mentre il gioca­tore ne chiedeva tre. Alla fine le parti si potrebbero accordare per due. Va ri­cordato, infatti, che Gallas è già all’alba dei 33 anni e sarebbe un rischio puntare a un triennio. In dirittura d’arrivo anche il passaggio dell’attaccante uruguaia­no Martinez dal Catania: «Per Martinez abbiamo rag­giunto un accordo verbale con la Juventus, ma non c’è ancora niente di definitivo. Finché non si mette nero su bianco tutto può accadere nel mercato – ha detto l’ad etneo Lo Monaco». Parole che serviranno a stabilizzare il prezzo del cartellino del sudamericano: i bianconeri hanno messo sul piatto della bilancia 10 milioni, i siciliani ne chiedono 14, ma l’intesa potreb­be arrivare intorno ai 12. E nel calderone juventino ieri è finito anche il centrocampista svizzero dell’Udi­nese, Gokhan Inler.[m.a.]

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo