img_big
Cronaca
E’ accaduto ad Alessandria: l’uomo, 61 anni, è stato denunciato dai carabinieri

Minaccia moglie e figlie con coltello poi prende sonniferi: salvato e denunciato

Durante l’ennesima lite ha minacciato la moglie e le figlie con un coltello, poi si è chiuso in bagno e ha preso dei sonniferi. E’ successo nei giorni scorsi ad Alessandria. L’uomo, 61 anni, è stato salvato dall’intervento dei carabinieri che lo hanno poi denunciato per maltrattamenti in famiglia. I militari sono stati allertati dalla moglie dell’uomo che con le figlie si era rifugiate da un vicino: quando sono arrivati nell’appartamento del quartiere Cristo hanno trovato l’uomo chiuso in bagno. Sentendo dei lamenti hanno smontato un pannello della porta e sono entrati: il 61enne era sdraiato nella vasca con il coltello sotto una gamba. Accorgendosi che aveva ingerito diverse pillole di sonniferi i carabinieri hanno subito accompagnato l’uomo in ospedale. Secondo il racconto della moglie i maltrattamenti verbali andavano avanti da anni: la donna ha raccontato ai militari che il marito, che spesso abusava di alcolici, la insultava e minacciava di far del male a lei e alle figlie. Il giorno in questione dopo l’ennesimo litigio la donna lo ha minacciato di raccontare dei soprusi al cognato. A quel punto il marito ha dato in escandescenze, ha iniziato a lanciare oggetti e a colpire a calci e pugni i mobili, e anche il cane. Poi le ha puntato un coltello al petto, rivolgendolo infine contro di se. La moglie era però riuscita a bloccargli il braccio e l’uomo, dopo aver fatto cadere il coltello, ne aveva preso un altro e si era chiuso in bagno. A quel punto la donna e le figlie erano scappate dal vicino e avevano chiamato i carabinieri che lo hanno poi soccorso e denunciato per maltrattamenti in famiglia.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo