img_big
Cronaca
Ne dà notizia il sindacato autonomo Sappe: la guardia carceraria ha subito varie lesioni non tanto gravi

Cuneo, agente in custodia aggredito da un detenuto

Un agente della polizia penitenziaria è stato aggredito da un detenuto nel carcere di Cuneo e nella colluttazione ha subito lesioni giudicate guaribili in 5 giorni. Ne dà notizia il sindacatoautonomo Sappe. “E’ uno stillicidio costante e continuo: i nostri poliziotti penitenziari continuano a essere picchiati e feriti nella indifferenza delle autorità regionali e nazionali della amministrazione penitenziaria, che è costretta a confermare l’aumento delle violenze contro i baschi azzurri del Corpo nonostante il calo generale dei detenuti ma che non adotta alcun provvedimento concreto perche’ queste folli aggressioni abbiamo fine, ad esempio sospendendo quelle pericolose vergogne chiamate vigilanza dinamica e regime penitenziario aperto”, afferma il segretario generale del Sappe, Donato Capece, secondo cui a Cuneo alla data del 30 luglio scorso erano detenute 228 persone, 50 in meno di quelle che c’erano lo scorso giorno del 2014.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo