img
Sport
QUI TORO La società ha investito 30 milioni e respinto assalti ai migliori

Colpi mirati a orologeria. Cairo, mercato mai visto

Non lo si era mai visto così, il presidente del Torino Urbano Cai­ro. Caparbio e tenace nelle tratta­tive in entrata, testardo e agguerri­to nel respingere gli assalti degli altri club ai suoi gioielli nelle ope­razioni in uscita. Un calciomerca­to che, fino ad oggi, ha permesso di confermare il reparto più affi­dabile (la difesa), rivoluzionare quello più bisognoso di forze fre­sche (il centrocampo), e infine rinforzare quello che più necessi­tava di valide alternative (l’attac­co). Il tutto, con il sacrificio di un solo big (Darmian), e la conferma dell’ossatura della squadra. Ac­quisti mirati e precisi, come vole­va Giampiero Ventura: il Toro 2015/2016 è pronto a stupire tutti, ancora una volta. E pazienza se il presidente granata si è attirato le antipatie di De Laurentiis.

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA E GUARDA LE FOTO SU CRONACAQUI OGGI IN EDICOLA 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo