img_big
News

Prostituta ferita con l’accetta: conosceva l’aggressore

La prostituta romena ferita ieri, presumibilmente a colpi d’accetta, a Volpiano, nel Torinese, conosceva il suo aggressore che dunque sarebbe un cliente abituale. La donna, che ha 32 anni, è ancora ricoverata in condizioni gravi all’ospedale Giovanni Bosco di Torino, ma è vigile e cosciente. In mattinata è stata ascoltata dai carabinieri e dal pm Alessandro Gallo della procura di Ivrea chiamati a chiarire i dettagli della vicenda per risalire all’aggressore. Si indaga per tentato omicidio. La vittima è stata trovata ferita e seminuda in un campo alla periferia di Volpiano dove un passante aveva segnalato di averla vista vagare ricoperta di sangue. I carabinieri l’hanno cercata per alcune ore prima di avvistarla accasciata tra le sterpaglie. È stata colpita almeno quattro volte con un’arma simile a un’accetta. Ha riportato profonde ferite alla testa, con sfondamento della teca cranica ma senza lesioni cerebrali, e gravi fratture al volto per le quali sarà necessario un intervento maxillo facciale. Quando è stata trovata ha detto alle forze dell’ordine che ad aggredirla sarebbe stato un uomo che frequenta da circa un anno che l’aveva contattata al cellulare. Dai primi accertamenti, dunque, la donna sembra conoscere l’uomo che l’ha aggredita. 

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo