img_big
News
E’ accaduto a Montanaro: il murales era disegnato per ricordare un giovane partigiano

Resistenza: vandali imbrattano murales in paese vicino Torino

A Montanaro, nel torinese, il discusso murales che raffigura il partigiano della brigata Garibaldi Giuseppe Prono, morto a 19 anni nelle valli di Lanzo durante la guerra, continua a far discutere. In modo particolare la grande stella rossa disegnata che ricorda la bandiera della brigata. Nel pomeriggio di venerdì alcuni malfattori hanno lanciato della vernice bianca su quella stella rossa, e ancora oggi pomeriggio è stata lanciata vernice verde. Una denuncia contro ignoti è stata presentata dai carabinieri di Montanaro. Il murales era stato progettato e realizzato nei mesi scorsi da Zerocalcare, noto autore di graphic novel, proprio per onorare la figura del giovane partigiano. Nel primo bozzetto non c’era la stella rossa, realizzata in un secondo momento dai writers che hanno eseguito materialmente il dipinto murale. Il sindaco del paese, Giovanni Ponchia – eletto con una lista civica di centrosinistra – aveva definito il disegno, anche per via della stessa rossa, “troppo comunista” e aveva chiesto di rimuovere la stella per non urtare i sentimenti di alcuni.

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo