News

Ruba cibo per 10 euro, chiede di patteggiare 11 mesi

Undici mesi di reclusione per un furto da dieci euro in prodotti alimentari: è quanto ha chiesto di patteggiare un immigrato marocchino che sabato sera, a Torino, mentre faceva la spesa in un supermercato della catena Lidl, si è messo in tasca una confezione di macinato di carne e una di mazzancolle surgelate ed è stato arrestato dalla polizia. Il furto si è trasformato in rapina “impropria” perché l’uomo ha aggredito e spintonato il dipendente del negozio che, notando la manovra, era intervenuto.
    Oggi, in tribunale, l’avvocato difensore, Vincenzo Valerio Donato, nel presentare la proposta di patteggiamento ha dovuto chiedere al giudice di non disporre l’ordine di custodia cautelare richiesto dalla procura e di procedere alla scarcerazione immediata. “Il mio assistito – ha spiegato a fine udienza – è in Italia con tutti i permessi in regola da oltre dieci anni, ma da due è disoccupato perché ha perso il lavoro da meccanico. Ha chiesto scusa con una lettera al lavoratore (un senegalese – ndr), al quale consegnerà 100 euro, e si è impegnato a versare al supermercato una somma equivalente al prezzo dei prodotti trafugati”. Sulla proposta di patteggiamento (la pena sarà sospesa) il giudice si pronuncerà venerdì.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo