img
News

Juve, la rabbia dei tifosi è su Twitter: «La società è indegna e Allegri un incapace»

«Manca solo che arrivi Allegri, poi la festa è completa». Sembrava un semplice sfottò, si è trasformato in amara realtà. Poche ore dopo il doloroso addio di Antonio Conte alla Juventus, il tecnico livornese ex Milan si è accomodato sulla panchina dei campioni d’Italia per la gioia di chi non tifa bianconero e la disperazione di chi invece ha sempre urlato “Forza Juventus”. Su Twitter la rabbia del popolo bianconero ha rotto gli argini, travolgendo i dirigenti di corso Galileo Ferraris, l’ex tecnico dimissionario, l’ultimo arrivato.
Le critiche non hanno risparmiato nessuno, neppure il tecnico capace di riportare lo scudetto a Torino dopo otto anni e di vincerlo per tre di seguito. «Noi tifosi bianconeri come l’abbiamo presa? Come un cane abbandonato dal suo padrone in autostrada. Ho reso l’idea?». Il cinguettio è di @Boboj29, evidentemente spiazzato dalla scelta del tecnico salentino. Un fulmine a ciel sereno, per lui e per tutto il popolo juventino. «Lutto. Fine del calcio» è il tweet di @christianrocca. «Disastro» tweetta invece @PierluigiBattis. Per @ClaudioZuliani «Niente sarà più uguale», mentre @ndovai tweetta: «Così quest’anno oltre a non vincere la Coppa non vinciamo manco lo scudetto. #Conte #Juventus». Conte ha sbagliato a lasciare, @andreasarubbi lo sottolinea nel suo cinguettio: «#Conte, un giorno capirai che la grandezza di Ferguson è stata nel saper accettare il rischio di non vincere, e nel ripartire ogni volta». Altri, come @Marika_Ciurleo, sono più severi con l’ex tecnico: «Signori miei ci ha lasciati nella merda! Giuro che se va ad allenare la Nazionale lo raggiungo e gli sputo in un occhio! #conte».

Ma lo sgomento lascia presto il posto alla rabbia. Nel mirino finisce innanzitutto la società: «Fate proprio schifo, cari amici della @juventusfc. Conte o meno, la faccenda l’avete gestita peggio di Moratti» tweetta @solodax. «Sono tentato di disdire l’abbonamento a @SkySport per mettermi @SkyCinema….!», si sfoga invece @PietroSa11. «Buffoni», tweetta @CiccioLaface. @sano80 forse esagera: «La Juve non esiste». Neppure @PaoloBrancato sceglie la diplomazia: «Fate schifo».

 

La notizia dell’addio di Conte arriva subito dopo la chiusura della campagna abbonamenti, il giorno in cui vengono presentate le nuove maglie: «@juventusfc la tempistica non è il vostro forte, eh», tweetta infatti @JagodiOz. «TENETEVELE, da me non avrete un Euro!», rincara la dose @_Mdk7_ in riferimento alle magliette. Gli attacchi alla dirigenza non si contano: «Il vero responsabile si chiama Elkann . Quello che investe 400 mln nel cricket al posto di investire nella Juve pur di fare rimanere Conte», tweetta @gobbi32.
Non è piaciuta la tempistica dell’addio di Conte, ancor meno è piaciuta la scelta di puntare su Massimiliano Allegri. Se i tifosi delle squadre avversarie fanno festa perché ritengono l’allenatore livornese un incapace (l’unico nella storia, ai tempi in cui guidava il Milan, a non aver vinto il campionato pur avendo in squadra il talismano Zlatan Ibrahimovic), il popolo bianconero si dispera. «Alle 15 presentazione di Allegri allo Stadium! Ci saranno solo lui, Agnelli e Marotta!! #indegni», tweetta @Marika_Ciurleo. @AndreaFinoc non conosce mezzi termini: «vaffanculo Max». E come lui anche @DanP7711: «Taci, non ti voglio sentire!». Qualcun altro preferisce buttarla sul ridere. È quello che fa @SandroSca: «Pensa quei poveri italiani in vacanza senza wifi. Appena sentono di Allegri rischiano l’annegamento». È l’ironia la risposta più intelligente in una giornata calcisticamente drammatica.

g.fal.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo