img_big
News

Pescara, ragazza di 25 anni trovata morta in casa. Uccisa da mix di droghe

E’ stata trovata morta nella sua abitazione nel centro di Penne in provincia di Pescara. A lanciare l’allarme è stato il convivente della 25enne, tossicodipendente e nota alle forze dell’ordine: vedendo che la giovane non si svegliava ha chiamato il 118. I sanitari giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della giovane. I militari, diretti dal capitano Massimiliano Di Pietro hanno ritrovato sul comodino diverse scatole di medicinali e alcune bottigliette di metadone. La ricognizione cadaverica effettuata dal medico legale non avrebbe sciolto i dubbi sulla ceause del decesso, anche se l’ipotesi per cui propendono gli inquirenti è quella dell’avvelenamento accidentale (la ragazza prendeva per curarsi diversi farmaci) da medicinali. Il mix di farmaci e metadone sarebbe risultato letale. I carabinieri hanno aperto una inchiesta coordinata dal Pubblico Ministero della Procura della repubblica di Pescara Del Bono. Domani mattina dovrebbe essere effettuata all’ospedale di Penne l’autopsia.

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo