img_big
News

Violò i sigilli della baita No Tav, Grillo condannato a quattro mesi

Beppe Grillo è stato condannato a 4 mesi e al pagamento di 100 euro di multa per violazione dei sigilli, accusa per la quale era imputato a Torino con altri 20 attivisti No Tav. Condannato anche il leader No Tav Alberto Perino alla stessa pena. I fatti risalgono al dicembre 2010 quando Grillo entrò nella Baita Clarea, un presidio costruito dai No Tav in Valsusa e posto sotto sequestro per abuso edilizio. Grillo – oggi assente in aula – andò a portare la sua solidarietà al movimento No Tav.

 

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola il 4 marzo

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo