img_big
News

“Cutrì voleva evadere a Torino”. Il commando pronto da tre anni

«Antonino pensava all’eva­sione da oltre tre anni, da quando erano cominciate le udienze a Torino». È stata Carlotta Di Lauro, la fidanza­ta di Antonino Cutrì, a svela­re che l’uomo voleva far eva­dere il fratello Domenico già durante uno dei trasferimen­ti al Palagiustizia di Torino. Un piano che però è stato messo in atto solo tre anni dopo, a Gallarate. 

Domenico Cutrì è stato cat­turato domenica e ora è rin­chiuso nel carcere di Opera, sottoposto «a ingenti misure di sicurezza» come ha spie­gato il suo legale che lo ha incontrato ieri mattina. L’av­vocato l’ha trovato «provato e spaventato» anche se il boss non ha commentato l’arresto del fratello Daniele e la mor­te, durante la sparatoria, dell’altro fratello Antonino.

L’articolo completo su CronacaQui in edicola 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo