News

Le liste farlocche di Cota e Bresso. “Gli elettori sono stati ingannati”

Le liste irregolari presentate alle elezioni del 2010 hanno alterato il voto, obbligando il Piemonte a ripetere le con­sultazioni. Per questa ragio­ne il Tar ha cancellato l’esito delle urne che quattro anni fa incoronarono Roberto Co­ta. I giudici amministrativi hanno pubblicato ieri le mo­tivazioni della sentenza di venerdì scorso con cui è stato accolto il ricorso della Bresso. 

Ma la giornata nera per la giunta del governatore Cota era iniziata con un’altra tego­la: la decisione dei revisori dei conti di bocciare il bilan­cio di previsione della Regio­ne. Nel mirino c’è la decisio­ne di autorizzare 435 milioni di euro di nuovi mutui per pareggiare i conti, proposta «illegittima e in contrasto con fonti normative di rango superiore».

Tutti gli articoli e gli approfondimenti su CronacaQui in edicola 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo