img_big
News

Donna di 63 anni legata al letto e picchiata a morte nel Biellese

Un delitto che resta avvolto nel mistero, dal movente incerto. Apparentemente una tentata rapina, ma la morte di Vanda Vazzoler, 63 anni, potrebbe anche tingersi di giallo. Quando il marito l’ha trovata rientrando nella sua abitazione di via Dante a Vigliano in provincia di Biella, la donna era cadavere. Secondo i primi rilievi medico legali, sarebbe stata uccisa a calci e pugni dopo essere stata legata mani e piedi, imbavagliata e distesa sul letto. Sarebbe stata proprio la vittima ad aprire la porta di casa ai suoi assassini, transitati, secondo le prime ipotesi, dal cancelletto che i condomini lasciano solitamente aperto, e saliti fino al sesto piano attraverso le scale.
A uccidere Vanda Vazzoler, secondo la prima e più evidente delle ipotesi, uno o più ladri sorpresi mentre penetravano nell’appartamento. Questa, almeno, è la convinzione del marito, Renato Doria, settantenne.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo