img_big
Cronaca

Toro, Gasbarroni: «Abituati alle difficoltà»

Il campionato è agli sgoccioli. Gasbarroni spinge la squadra verso «l’ultimo sforzo della stagione». Il fantasista è soddisfatto per il primo obiettivo raggiunto, ma non si vuole fermare: «A gennaio nessuno avrebbe scommesso più nulla su di noi. Ora abbiamo raggiunto un primo traguardo, ma dobbiamo continuare a vincere».SENZA SOSTAL’ex giocatore del Genoa non si nasconde: «Non possiamo più sbagliare ora. Non possiamo fare calcoli: se avessimo vinto contro il Mantova sarebbe stato meglio, ma siamo già contenti di esserci assicurati la possibilità di giocare i playoff». Gasbarroni quindi indica la strada per tornare in serie A: «Scendere sempre in campo per vincere. Ci giochiamo tanto ora e dopo aver corso per tutto il girone di ritorno dobbiamo compiere questo ultimo sforzo: possiamo farlo, anche perché stiamo bene sia fisicamente che psicologicamente». E in questo senso il sostegno del pubblico ha dato una grande mano a Bianchi e compagni nel compiere la rimonta granata insperata.BRESCIA IN AGiocarsi i playoff da quarta o da sesta, tuttavia, può cambiare le sorti di questa stagione: «Ma noi arriviamo da un buon periodo e da un grande girone di ritorno. Da quando è tornato Colantuono la squadra ha ripreso a correre senza fermarsi, salvo qualche rara occasione a cui però non dobbiamo più pensare», spiega il numero 14 granata. Niente calcoli né rammarico per il Toro dunque, ma una certezza: «Il Brescia è la squadra più forte del campionato – chiosa Gasbarroni -. Tutte le altre squadre secondo me si equivalgono e in questo momento stanno tutte abbastanza bene». A differenza di Colantuono che preferirebbe evitare il Sassuolo, almeno in semifinale, il trequartista invece vota le rondinelle che, però, hanno già un piede in serie A.TIFOSI PROMOSSIMa anche al Toro Gasbarroni riconosce dei meriti non indifferenti: «Abbiamo sempre superato le tante difficoltà di questa stagione e il grande pregio di questa squadra è stato quello di essere rimasta sempre “aggrappata” al campionato, anche nei momenti peggiori». Momenti che il Toro ha superato grazie al supporto della gente «che ha compreso il grande carattere del gruppo». Insomma, per “Gas” «i tifosi sono già da serie A», già promossi e «più calorosi di tanti altri sostenitori di club anche della massima serie». Deluderli sarebbe un delitto, ma Gasbarroni crede nell’impresa: «Come si supera l’ostacolo playoff? Vincendo – dice sorridendo -. Scherzi a parte, però, ce la faremo se resteremo compatti e uniti verso l’obiettivo promozione».Andrea Scappazzoni

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo