img_big
News

“Con la mia bimba ho perso tutto”. E sul web c’è chi invoca vendetta

Composto ma profondo dolore di parenti e amici di Katia Des­si, la giovane mamma ancora ricoverata in gravi condizioni al Cto e la cui figlia di soli 2 anni è morta in un terribile scontro avvenuto domenica sera alle porte della città. Ieri a a far visita alla moglie, prove­niente dalla Germania, dove lavora, il padre della bambina.
L’uomo ha manifestato il suo dolore profondo ed è stato a lungo al capezzale della moglie

«Andiamo a bruciarli, andia­mo a bruciare il campo no­madi ». Un tam tam che si è diffuso rapido su Internet, alimentato dalla rabbia per la morte della piccola Chari­ce e per una convivenza che è sempre stata difficile. Un “invito” che ha convinto le forze dell’ordine a intensifi­care la sorveglianza della zo­na e i rom stessi ad organiz­zare turni di guardia per tut­ta la notte.

Tutti gli articoli su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo