img_big
News

Marocchino picchia la moglie perché veste troppo “all’occidentale”

Maltratta e picchia la moglie perché veste troppo “all’occidentale”. Per questo un marocchino di 43 anni e disoccupato è stato denunciato per stalking e maltrattamenti in famiglia dai carabinieri della Compagnia di Alba. L’uomo in passato lavorava come dipendente presso una struttura alberghiera dell’albese ma da alcuni mesi era rimasto senza lavoro e sovente picchiava la moglie perché, secondo lui, usava stili di vita ed indossava vestiti troppo occidentali sul luogo di lavoro in particolare. Lei, dopo l’ennesimo litigio col marito che cercava di imporle con la forza atteggiamenti più consoni ai loro dettami religiosi e culturali, si è recata al pronto soccorso e ha richiesto l’intervento dei carabinieri. Poi, una volta dimessa con una prognosi di alcuni giorni per le abrasioni che presentava sulle braccia ed un livido al viso, è stata accompagnata in caserma dai militari ed ha denunciato il marito per una serie di episodi di persecuzione e violenza domestica che andavano avanti da alcuni mesi. I carabinieri hanno avviato le indagini acquisendo anche altri referti medici in ospedale per lesioni subite in passato e raccolto la deposizione di alcuni vicini di casa della coppia al quartiere. Il magistrato ha già disposto per lui un decreto di divieto di avvicinamento alla vittima che nel frattempo è stata trasferita in un luogo protetto.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo