img_big
News

Bambina di 10 anni trovata cadavere in un canale in Val di Susa

Una bimba di 10 anni è stata trovata cadavere ieri sera in un canale a Chianocco, in Val di Susa A un chilometro più a monte, sulla sponda, ci sono la sua bicicletta e le sue ciabattine. Tutto è cominciato dopo le 20 quando un corpicino è stato trovato nel canale che porta alla centrale elettrica: era impigliato una griglia di protezione. Immediato l’allarme al 118, ma i medici non hanno potuto fare niente per rianimare la piccola: secondo l’équipe la morte è dovuta ad annegamento. Sul posto anche i carabinieri, che hanno cercato di identificare la bambina: inizialmente, infatti, non erano state segnalate scomparse di bambini. Poi, nel giro di una mezz’ora, i militari sono riusciti a rintracciare la famiglia, che vive a Bussoleno, il paese confinante. E’ stato il padre, disperato, a raccontare la dinamica della tragedia, cominciata qualche ora prima: la bambina stava giocando, quando a un certo punto ha preso la bicicletta e si è allontanata da casa. L’uomo ha detto di averla persa di vita per un attimo, di aver cominciato a cercarla e a chiamarla. La prima ipotesi degli investigatori è stata quella di un incidente: la piccola era infatti vestita – a parte le ciabattine – e non presentava segni apparenti di violenza. Si presume che, avvicinatasi al canale, abbia provato il desiderio di immergere i piedi nell’acqua fredda. La corrente, però, l’avrebbe risucchiata e trascinata in acqua, in un punto in cui il canale è profondo circa due metri e settanta. La piccola non è riuscita a tornare a riva ed è stata così trascinata per oltre un chilometro a valle, fino alla griglia che l’ha fermata. 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo