img_big
Spettacolo

Cacciata dalla piscina perché troppo sexy

Discriminata perché troppo sexy: è successo in una piscina pubblica di Independence, città del Missouri, a una 43enne, cacciata dal parco acquatico a causa del bikini eccessivamente provocante. “Lo staff mi ha invitato ad uscire a causa delle mie curve prosperose”, racconta la protagonista Madelyn Sheafferf sul suo profilo Facebook, denunciando l’accaduto.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo