img_big
News

Processo Furchì: fu Monateri a presentarlo a Musy “diceva che avrebbe portato molti voti”

E’ ripreso questa mattina in tribunale il processo a Francesco Furchì, l’uomo accusato di aver sparato, nel marzo di un anno fa, contro il consigliere comunale e avvocato Alberto Musy, che da allora vegeta in stato comatoso. Furchì, come sempre, è presente in aula. Presente anche Angelica Musy, la moglie dell’avvocato.
Questa mattina sono stati sentiti diversi testimoni, tra cui un membro del comitato elettorale di Musy il quale ha spiegato che Furchì fu presentato a Musy dal docente universitario Giuseppe Monateri come “un buon candidato che avrebbe portato molti voti” e che voleva essere capolista. Musy, però, nutriva forti dubbi su di lui e non lo accontentò. A quel punto l’impegno di Musy non fu più “diretto e incisivo. Si può dire che se ne andò sbattendo la porta” ha spiegato il testimone.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo