img_big
News

Torino, in tenda sul Cie per evitare l’espulsione: «In Italia da anni, non ce ne andremo»

Sono saliti sul tetto del Cie sabato, quando hanno saputo che di lì a poco sarebbero stati espulsi. Hanno montato una ten­da con quello che hanno recuperato nelle stanze del centro di identifica­zione ed espulsione e co­minciato uno sciopero della fame a oltranza. Il viaggio era già prenotato, di sola andata, per la Tunisia. « Ma a casa ­spiegano Mohamed, 45 anni, e Beshir, 36 – dopo tanto tempo trascorso in Italia non vogliamo tor­nare » . Raccontano la loro storia al telefono, dalla tenda che hanno costrui­to sulla mensa dell’area rossa con teli di nylon e corde di carta, fornite ai ristretti perché, a diffe­renza di quelle di nylon, sono più difficili da uti­lizzare per formare un cappio. 

L’articolo di Stefano Tamagnone su CronacaQui in edicola 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo