News

Licenziati i mille della De Tomaso, si arrendono due aziende al giorno

Se non ci saranno novità da qui all’estate, i mille lavoratori della De Tomaso di Grugliasco e Livorno riceveranno la lettera di licenziamento alla scadenza della cassa integrazione, fissata per il 4 luglio.  L’unica possibilità di ottenere una proroga della cassa, dopo le disposizioni del ministro Fornero in materia, è di trovare un investitore disposto ad avviare una trattativa per rilevare la fabbrica.

De Tomaso, Romi Sandretto, Beltrame, sono soltanto la punta dell’iceberg di un sistema produttivo che si sta sfaldando anno dopo anno. Negli uffici della Regione hanno contato 128 tavoli di crisi dal 1° gennaio ad oggi, fra cassa integrazione straordinaria, cassa in deroga e procedure di mobilità. Se si considerano i soli giorni lavorativi si tratta più o meno di due tavoli al giorno.

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo