img_big
News

Blitz anti-sfratti alle Nuove: tre anarchiche arrestate

Traffico paralizzato, corso Vittorio Emanuele presidiato per ore da polizia e carabinieri per un blitz anarchico che ieri mattina ha portato alla paralisi l’attività degli uffici Unep (Ufficio notificazioni esecuzioni e protesti) e all’occupazione di uno spazio espositivo all’interno dell’ex carcere delle Nuove.  I disordini sono cominciati poco dopo le 10,30 quando il gruppo degli insurrezionalisti è penetrato all’Unep danneggiando scrivanie, armadi e disperdendo sul pavimento decine di pratiche di sfratto o pignoramento. Paura tra gli impiegati che hanno immediatamente dato l’allarme. L’intervento dei carabinieri è stato rapido e deciso, così i manifestanti hanno abbandonato gli uffici e si sono spostati nella zona del vecchio istituto di pena, sono riusciti a penetrare in un cortile interno, solitamente adibito a spazio espositivo e lì si sono barricati. Nel trasferimento da un luogo all’altro, i poliziotti hanno fermato 10 manifestanti che sono stati portati in via Tirreno, sede delle volanti, dove, nel corso del pomeriggio è stata vagliata la loro responsabilità in merito ai danneggiamenti che sono stati perpetrati. A fine giornata, sette sono stati rilasciati. Tre donne sono state arrestate.

Tutti i particolari su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo