img_big
News

Sevizie, violenze e stupri: ogni giorno una donna chiede aiuto a Torino

Il grido di allarme di almeno una vittima viene raccolto ogni giorno dal Coordinamento cittadino contro la violenza alle donne. Quelle che trovano il coraggio di parlare, perché nella quasi totalità dei casi il terrore comincia appena si chiudono la porta di casa alle spalle. Aggressioni psicologiche, fisiche e violenze sessuali, perpetrate tra le mura domestiche.

Sono molto bassi, però, i numeri delle donne che presentano denuncia: appena sopra il 20%. Meno ancora le visite al pronto soccorso e all’ospedale. Se la quasi totalità dei casi riguarda violenze fisiche, psicologiche e sessuali, una percentuale sempre più alta di denunce è per molestie. In genere le donne denunciano le angherie solo dopo mesi, se non addirittura anni.

L’articolo completo e tutti gli approfondimenti su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo