News

Lo schiaffo di Moretti: solo 70 milioni per Gtt, Fassino ne voleva 112

A giudicare dai volti tanto tirati che facevano capolino dai banchi della giunta in Sala Rossa, fino ad arrivare allo scranno del sindaco Piero Fassino, nessuno immaginava che sarebbe finita così. Il 49% di Gtt, insieme al 28% di Sagat che dovrebbe essere aggiudicato questa mattina, rappresentava il tesoretto gelosamente custodito per centrare l’obiettivo del rientro nel patto di stabilità nel 2013. Il Comune di Torino lo valutava almeno 112 milioni di euro. Ma l’unica offerta arrivata alla commissione giudicatrice, quella di Trenitalia, si è fermata a 70. Aprendo una voragine di 42 milioni nel difficile cammino che dovrebbe portare a rastrellarne almeno 280 entro il 31 dicembre. Pena un nuovo sforamento, con annessa maxi multa e plausibile rischio di commissariamento.

Larticolo completo su CronacaQui in edicola

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo